LEOPARDI: IL VINO CONSOLATORE

                                                                      

bere per dimenticare? 


P. Cezanne - Il bevitore

 

Giacomo Leopardi, nato a Recanati nel 1798 e morto a Napoli nel 1837, uno dei più grandi esponenti della letteratura mondiale, ha detto:

                                                                                          

«Il vino è il più certo,
e, senza paragone,
il più efficace consolatore».

                                                                                          

C’è anche oggi chi beve per trovare conforto e consolazione,
come chi lo fa per dimenticare ed estranairsi.
Ma dubitiamo che si tratti di un autentico rimedio al dolore e ai problemi della vita.

                                                                                           

Sonia e Giacomo