MERLOT: STORIA DEL VITIGNO

                                                                                il piccolo merlo  


Az. Agr. Grassenis Sonia - Località Ronchi - Scanzorosciate (Bg)

                                                                                                

Il vitigno merlot è originario del Sud-Ovest della Francia. Non c’è una precisa ragione che spieghi l’origine del nome, anche se certamente è legata al merlo. Secondo alcuni il vitigno è chiamato merlot perché gli acini sono di un colore nero (o quasi nero) come il piumaggio del merlo. Altri invece sostengono che il nome derivi dal fatto che le bacche del vitigno siano il cibo prelibato per i merli.
In ogni caso nella lingua d’Oc, la lingua regionale più parlata della Francia, merlot significa piccolo merlo.

                                                                                              

Il merlot è stato identificato ufficialmente come vitigno nel XVIII secolo. La prima menzione del merlot (merlau), in un locale di Bordeaux, risale al 1784.  Nell’anno stesso della rivoluzione francese, cioè nel 1789, nella collezione dei vitigni dei Giardini del Lussemburgo di Parigi, il merlot è indicato con il nome di bigney rouge.
Ma la prima descrizione particolareggiata del vitigno merlot è del 1854.

                                                                                                        

Sonia e Giacomo